Pizzapiena Avellinese

Pizzapiena Avellinese tradizionale contadina

 

Foto Pizzapiena Avellinese

Pizzapiena Avellinese

Pizzapiena Avellinese – le origini

Pizzapiena Avellinese – Una specialità tipica da gustare, tutta Irpina, è la Pizzapiena Avellinese. Questo prodotto tipico da forno ha origine ad Avellino per mano dei contadini che un tempo la facevano con ingredienti naturali, prodotti nella propria campagna. Una volta tutti i contadini, soprattutto nell’Avellinese, crescevano il maiale in casa, poi in inverno lo macellavano, e da queste carni saporite e genuine si ottenevano le salsiccia, i prosciutti, i capicolli e tanto altro. Questi venivano appesi in cucina, dove col calore del focolaio, si asciugavano lentamente fino a che nel periodo primaverile erano adatti alla preparazione della Pizzapiena Avellinese. Allora possedevano pure le mucche dalle quali ottenevano latte e formaggio. Per tutto il periodo invernale le massaie facevano il formaggio che mettevano ad asciugare in cucina insieme ai salami. A quei tempi abbondavano le galline, che dopo un lungo periodo di astinenza, proprio a primavera ricominciavano a fare le uova. Così verso il periodo di Pasqua, i contadini avevano a disposizione tutti gli ingredienti necessari per una buona Pizzapiena fatta in casa. Ah, dimenticavo che a questo punto era pure ben chiarito il vino novello che avevano prodotto con le loro uve. Allora chi meglio di loro poteva godersi una bella Pizzapiena?

Pizzapiena Avellinese – Preparazione della sfoglia:

Pizzaiena Avellinese - sfoglia

Pizzapiena Avellinese – sfoglia

1 Kg di Farina

½ litro di acqua circa (per un impasto morbido ma che non si attacca alle mani)

3 cucchiai di olio di oliva

1 pezzetto di lievito di birra

20 grammi di sale

un pizzico di pepe

 

Pizzapiena Avellinese – Preparazione del ripieno:

Pizzachiena Avellinese - ripieno

Pizzachiena Avellinese – ripieno

500 grammi di formaggio scamosciato (cioè non secco e ne appena fatto, perché durante la cottura deve sciogliersi ma non troppo)

500 grammi di salame vario (potete farvi dare dal vostro salumiere i vari resti di prosciutto, pancetta, salamini, salsiccia, capicollo, ecc ….)

6 uova intere

200 grammi di formaggio grattugiato

Tagliare a pezzettoni il salame ed il formaggio, in una terrina mettete le uova ed il formaggio grattugiato e mescolatelo bene con una forchetta, ottenendo un impasto molto morbido o quasi liquido in modo che penetri tra i pezzi di formaggio e salame quando lo versate nella teglia, perciò se vedete che è troppo duro o troppo liquido, regolatevi se aggiungere ancora qualche uovo o un po di grattugiato..

N.B. Non aggiungete sale al ripieno perché è già contenuto nel formaggio e nel salame.

Pizzapiena Avellinese – Preparazione finale:

Pizzapiena Avellinese

Pizzapiena Avellinese

Impastare per circa 13 minuti, poi dividere la pasta in due pezzetti tondi, uno un po più grande dell’altro. Coprire con un panno e lasciare lievitare per circa 90 minuti. Scegliere una teglia di medie dimensioni, sia essa
tonda o rettangolare con i bordi alti, ungerla con un filo di olio ed una spolverata di farina. Dopodiché stendere il panetto più grande col mattarello fino ad ottenere una sfoglia non molto sottile, ma dal diametro che basti a coprire il fondo ed i lati della teglia che utilizzerete. Una volta posizionata la sfoglia nella teglia, adagiatevi i pezzetti di salame e formaggio che avete preparato, in ultimo versate il composto di uova e formaggio grattugiato. Spianate col matterello l’altro panetto di pasta, allargandolo fino ad ottenere una dimensione adatta a coprire la teglia, piegate verso l’interno della teglia anche la sfoglia esterna in modo che tutto il ripieno sia ben coperto. Ora con una forchetta bucherellate in varie parti la sfoglia superiore in modo che passi l’aria mentre cuoce e non si gonfi, coprite con carta da forno, va bene pure il film di alluminio, infornate in forno preriscaldato a 180 gradi e lasciate cuocere almeno 40 minuti. Poi togliete la carta da forno, lasciate cuocere ancora per un’altra ventina di minuti, in modo che la parte superiore della pizzapiena prenda colore. A questo punto conviene tirarla fuori dal forno e con uno stuzzicadenti controllare che sia cotta al suo interno, altrimenti si lascia cuocere ancora un po. Sfornate definitivamente, lasciate raffreddare qualche ora e poi gustatela con un buon appetito. Questa specialità la potete accompagnare con un buon bicchiere di vino rosso Aglianico oppure se preferite con un bianco Fiano di Avellino.

Pizzapiena Avellinese foto

Pizzapiena Avellinese

 

Pizzapiena Avellineseultima modifica: 2016-04-02T23:18:13+02:00da mariodv1960
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento